E' stata una mattinata intensa, quella di sabato scorso 6 ottobre 2018, quando il Cavanis di Possagno si è unito alla grande folla di amici, parenti, fedeli per accompagnare padre Natale Sossai 

alla sepoltura: egli riposa nella cappella della comunità Cavanis costruita al centro del Cimitero di Possagno, accanto a molti altri padri che hanno fatto la storia di questa scuola, come padre Angelo, padre Attilio, padre Artemio, padre Emilio ... ma a anche come padre Giuseppe Da Col, il primo padre Cavanis che è arrivato nel 1857 a Possagno, chiamato da monsignor Sartori a dirigere il Collegio Canova, la scuola dei ragazzi possagnesi poveri. La scuola avverte ancora viva la presenza di padre Natale anche se ora è scomparso e anche se da ormai molti anni non faceva più direttamente scuola in aula con i ragazzi. Eppure la sua parola, la sua preghiera, la sua presenza discreta e puntuale, la sua battuta garbata e saggia non sono spente, anzi pare a molti che egli sia ora più vivo e presente che mai, soprattutto nel cuore di chi l'ha amato.