XL
LG
MD
SM
XS

Il 2 luglio, compleanno di padre Collotto

Era solitamente un giorno speciale, il 2 luglio, nel Collegio Canova di Possagno: compiva gli anni padre Attilio Collotto. E lui andava da Ivo Montini, il macellaio del paese, a comprare la sopressa che poi offriva sia ai colleghi insegnanti, sia alla commissione di Maturità, sia ai pochi ragazzi che aspettavano il proprio turno per gli esami orali. Nato a Colfosco di Susegana, nel 1928, Attilio Collotto era venuto a Possagno giovanissimo, nel Probandato dei padri, per avviarsi alla vita religiosa e sacerdotale. Per l’intera esistenza ha insegnato, Italiano e Arte. Una passione infinita per la Commedia di Dante, per i Classici e il Rinascimento… Ma soprattutto per i suoi studenti e, ultimamente, studentesse, che lui chiamava “fiói”, figli, e che amava con quella sua inconfondibile e rustica giocosità pensosa. Ogni anno, decine di ex allievi ed allieve tornano a Possagno per ritrovare gli ambienti indimenticabili della sua scuola e per rinnovellare aneddoti e situazioni in cui la sua umanità e la sua saggezza hanno formato nei decenni centinaia di giovani vite. Attilio Collotto (1928-2006).

Il 5x1000 al Cavanis, quest'anno
Il Cavanis di Possagno chiede a tutti, davvero a tutti ...
Info »