XL
LG
MD
SM
XS

E al Ministero emerge l’ora del Cavanis: 45 minuti di lezione

Patrizio Bianchi è professore ordinario di economia applicata, esperto di politiche industriali e dello sviluppo, e ambasciatore Unesco in Education, growth and equality (scuola, crescita ed uguaglianza): è stato recentemente nominato dal Ministro dell’Istruzione a capo della Commissione tecnica che ha il compito di suggerire metodi, logica e struttura della scuola italiana a settembre, quando ritorneranno sui banchi 9 milioni di studenti e il virus non sarà probabilmente stato ancora vinto. Tra le ipotesi che stanno emergendo nella Commissione Bianchi c’è quella delle lezioni di 45 minuti (come succede all’Università, per intenderci), consentendo alle aule la circolazione dell’aria e la sanificazione frequente degli ambienti. Va però detto che, al Cavanis di Possagno, la lezione di 45 minuti c’è almeno dal 1990 (la si chiamava allora “didattica breve”) e in questi trent’anni ha sempre funzionato molto bene con tutti i limiti e le difficoltà che ogni strumento didattica porta con sé, ma anche con la grande opportunità che consente di avere interventi puntuali, apporti mirati, sintesi efficaci.

#noi siamo invisibili per questo governo
La settimana fondamentale per la scuola cattolica Mentre si ...
Info »