XL
LG
MD
SM
XS

L’ex allievo Metti a Losanna per la ricerca sulle biotecnologie

Il preside della nostra scuola, Ivo Cunial, ha avuto qualche giorno fa una lunga conversazione meet col nostro ex allievo dott. Samuele Metti (Maturità scientifico-tecnologica Cavanis 2013) che da qualche mese si trova a Losanna, in Svizzera, avendo vinto un finanziamento europeo su un progetto di ricerca della durata di tre anni (2023-2026: due in Svizzera, il terzo in Italia) per continuare gli studi già affrontati nella sua tesi magistrale patavina in Biologia molecolare (col prof. Bonaldo) sulla distrofia muscolare legata a mutazione del collagene sesto, la proteina della matrice extracellulare che sviluppa i meccanismi muscolari scheletrici. Si tratta di una malattia che in Italia colpisce da uno a tre soggetti ogni milione di abitanti: in particolare il dott. Metti, ora sta focalizzando le sue ricerche sul recettore dell’antrace di tipo 2 e lo fa proseguendo quotidianamente negli esperimenti murini di laboratorio relativi al progetto specifico di cui è responsabile, raccogliendo dati e partecipando al lab meeting settimanale con gli altri suoi colleghi coordinati da una professoressa. La conversazione tra Preside e Metti ha spaziato dai ricordi delle medie e delle superiori Cavanis alla questione della ricerca scientifica in Italia (“da noi manca il distretto biotecnologico: di solito chi finisce il dottorato in Italia va ad insegnare e la ricerca è una attività spesso marginale”), dalla conclusione dei lavori di ristrutturazione del Cavanis (inaugurazione il prossimo 20 aprile) alla fuga dei cervelli in Italia (“io però voglio provare a tornare in Italia, a Padova; voglio provare a cambiare il sistema di ricerca nel nostro Paese: c’è chi non ci crede più”), dalla sua terra natale (Metti è originario di Monfumo) alla consapevolezza di cosa sia un post-doc e un ricercatore (“in Italia mancano finanziamenti pilot grant, i nostri laboratori di eccellenza sono poco attrattivi, gli stipendi dei ricercatori sono ridotti a un terzo di quelli all’estero…”)…

Concerto benefico
Domenica 26 maggio 2024 non mancare a Note di Solidarietà: ...
Info »